74.CORONAVIRUS: una pandemia anti-capitalista ed anti-razzista attuata con modi e mezzi geniali - SCRITTI INUMANI DI POETA ROLANDO PETRUS

Vai ai contenuti

Menu principale:

 
 
 
 


74.


ANALISI   
3 di 3     79  pagine

CORONAVIRUS: una pandemia anti-capitalista ed anti-razzista attuata con modi e mezzi geniali




Articolo in PDF      cliccare sul titolo per il testo completo


Riassunto

La pandemia Coronavirus è un fatto non casuale, ma voluto.
I morti per la pandemia non sono dovuti al Coronavirus bensì ad  altri virus, batteri, veleni introdotti nel naso e nella gola delle persone mediante i Tamponi teoricamente preposti a verificare la presenza del Coronavirus.
Altri virus o veleni sono stati introdotti nell’apparato respiratorio mediante mascherine appositamente riempite di essi.
Il Coronavirus è un semplice Cavallo di Troia utilizzato per giustificare l’uso di Tamponi, Mascherine, Guanti.
Per questa funzione è stato scelto il Coronavirus perché è un virus già presente in tutto il mondo da decine di anni e neutralizzato dagli Anticorpi delle persone.
Ciò significa che se gli attuali Test con il Tampone fossero stati fatti negli anni passati, ovunque avrebbero indicato una presenza di Coronavirus come quella rilevata attualmente.
Il Coronavirus è dunque il virus ideale per far credere all’esistenza di una epidemia che si espande in modo naturale: una espansione che ovviamente dipende da quanti Tamponi vengono esaminati e dove.
Con la variante che, tra i valori POSITIVO al Coronavirus, ci sono anche i "morti freschi" creati nelle quantità e qualità volute da altri tipi di Virus, Batteri, Veleni introdotti mediante tamponi, mascherine e guanti.
L’attuale epidemia può pertanto essere fermata solo controllando ciò che viene posto a contatto del corpo delle persone (tamponi, mascherine, guanti).
I cosiddetti contagi da Coronavirus sono un imbroglio, perché i Tamponi non rilevano affatto la presenza del Coronavirus né di altri virus: essi rilevano soltanto se è avvenuto un contatto tra un Antigene che abbia un codice genetico simile a quello del Coronavirus ed un Anticorpo con cui la persona si è difesa.
Le attuali competenze di una certa cultura medica hanno dimostrato non essere sufficienti, ma soprattutto hanno dimostrato che hanno una impostazione concettuale che rende opportuna una revisione di esse.


INDICE DEI PARAGRAFI


   INADEGUATEZZA DI UNA CERTA CULTURA MEDICA

3     Riassunto

4     La pagina più importante per il futuro dell’umanità

8     La concezione Medievale di una certa cultura medica

10   Un modo di mettere le mani avanti…

12   Aneddoti semplici semplici, ma pesanti pesanti per capire la mia ipotesi

17   Necessità di costituire un Organismo Consultivo Nuovo di Pensatori Liberi

19   Le scarse competenze di una certa cultura medica

23   Un contagio immaginario

25   Ipotesi inquietante

27   L’opportunità di delimitare le sofferenze

28   Disinfettare per guarire o per creare virus mediante istinti di morte generati da veleni?

30   I disinfettanti quali fabbriche di virus

31   Plasmidi, Trasposoni, frammenti di OKAZAKI



   INDAGINE FILOSOFICA SUGLI  ATOMI

33   La Tavola di Mendeleev

37   La realtà che si deduce con la Tavola di Mendeleev

39   Le implicazioni della Tavola degli Elementi



   NUOVE SCOPERTE DA INTEGRARE NELLA SCIENZA MEDICA ATTUALE   
  

40   Il calore dell’Energia Psichica e la sua relazione con la salute

46   La creazione delle realtà di due mondi quale proprietà fondamentale della vita

48   Contagi fantasma

50   La Psicostasìa Fisiognomica

55   Il potere terapeutico del sorriso

56   Informazioni sui Disinfettanti

64   Il pericolo nascosto delle mascherine

65   Il VIRUS CHIMERA

67   Le difese esterne ed interne dell’organismo

69   La infinita lontananza delle cose vicine

70   La respirazione sessuale primaria

74   La creazione della superiorità e della gioia

76   L’espressione grafica della superiorità ideale che fa capire Dio

            

© Copyright  Poeta Rolando.   Tutti i diritti sono riservati.      


      


 
 
TORNA SU
Torna ai contenuti | Torna al menu